osmosi inversa, demineralizzazione acqua
mail: osmoplanet@gmail.com
Via Adamello, 12 - 20010 Bareggio (Mi)
Tel. +39 02 9027147
Cell. +39 335 5326289
osmosi inversa, demineralizzazione acqua


Concentrazione a freddo di mosti e succhi alimentari


TECNOLOGIA OSMOPLANET PER CONCENTRARE A FREDDO MOSTI E SUCCHI ALIMENATARI DI FRUTTI E VERDURE CON LE MEMBRANE SEMIPERMEABILI

A parte casi rari la concentrazione di liquidi è stata fatta finora e si continua a fare con gli evaporatori sotto vuoto di tipo tradizionale a 2 o 3 stradi.
Ma negli ultimi anni sono stati fatti notevoli progressi tecnologici da parte di alcuni produttori mondiali di membrane sia nel campo dell’ultrafiltrazione che nel campo dell’osmosi inversa per cui la tecnologia degli impianti con le membrane sta rapidamente trovando largo mercato.
Con l’uso di membrane si estrae l’acqua a freddo senza cambiare lo stato fisico dei liquidi da concentrare e l’energia richiesta è fino a 100 volte inferiore rispetto all’evaporazione, che tuttavia continuerà ad essere parzialmente usata, in abbinamento alle membrane come spieghiamo qui di seguito.
Quando si devono concentrare ad esempio succhi di pomodoro, di frutti o mosti d’uva si può arrivare fino ad estrarre con le membrane il 20% - 30% di acqua ma poi il liquido restante è così denso e concentrato che le membrane diventano soggette a forte intasamento e la produzione di acqua permeata si riduce drasticamente.
A questo punto di prende il liquido concentrato con le membrane e lo si invia all’evaporatore, che non è soggetto all’intasamento.
Il costo complessivo per concentrare con la tecnologia delle membrane + evaporazione finale si riduce normalmente del 50% - 70% e l’investimento richiesto si ripaga in meno di un anno.


PERCHE’ PROPONIAMO L’IMPIANTO A 2 STADI – ULTRAFILTRAZIONE + OSMOSI INVERSA E NON A UN SOLO STADIO

Le membrane a osmosi inversa sono fatte in forma spiralata e sono molto soggette all’intasamento per cui occorre filtrare prima a 5 µm il liquido da trattare per non avere colloidi (SDI inferiore a 3).
Poiché i succhi sono quasi sempre molto torbidi e ricchi di colloidi occorre uno stadio preliminare di ultrafiltrazione con membrane da 0,1 µm a forma tubolare che sono molto meno soggette a intasamento e che sono controlavabili facilmente a intervalli programmati – ad esempio ogni ora.
Il permeato ottenuto con tali membrane è molto limpido e lo si può inviare alle membrane a osmosi inversa.
Le membrane per l’ultrafiltrazione possono essere polimeriche o in ceramica secondo i casi con una porosità normalmente di 0.1 µm.
Le membrane in questo caso fanno passare solo acqua, sali, zuccheri e altre molecole ma non i colloidi che intasano le membrane da osmosi inversa.
Il permeato è quindi molto limpido e lo si può concentrare con le delicate membrane da osmosi inversa fino a oltre il 50%.
In alternativa all’ultrafiltrazione si potrebbe usare un filtro a farina fossile ma tale sistema è molto più costoso perché la farina fossile costa e fa perdere molto prodotto quando si cambia, oltre al fatto che la farina fossile è un rifiuto speciale. Questo è il motivo che ci spinge a proporre l’ultrafiltrazione.
Il permeato dell’osmosi inversa e il concentrato dell’ultrafiltrazione e l’osmosi inversa sono poi riuniti insieme dopo aver tolto l’acqua e inviati all’evaporatore che tratta un volume molto inferiore rispetto alla totalità del liquido iniziale.


DEMRO - IMPIANTI DEMINERALIZZATORI AD OSMOSI INVERSA

Servono per alimentare la caldaia a vapore con acqua demineralizzata anziché addolcita prodotta da un addolcitore rigenerato con il sale. In questo caso si riduce quasi a zero lo spurgo della caldaia (per ulteriori informazioni su questo argomento clicca qui).
Nel caso di un acqua addolcita avente durezza 0 e qualità media di 500 mg/l di sali lo spurgo è di circa il 25% quindi si risparmia la stessa percentuale nella spesa per il metano o gasolio.

Il risparmio è tale che il costo per l’impianto a osmosi inversa Osmoplanet è ripagato in meno di un anno.

 

COME DIMENSIONARE I NOSTRI IMPIANTI
Disponiamo di impianti pilota che usiamo presso i clienti per trovare la soluzione più adatta al caso specifico; questo permette di testare la soluzione da noi proposta e fare il giusto dimensionamento di quello che sarà l’impianto fornito.

 

CONRO

CONRO Impianto pilota 400x266

Concentratore ad osmosi inversa.

ENONF

Membrane in ceramica pilota 166x350 

Ultrafiltrazione con 4 membrane

ceramiche a diversa porosità.

ENONF

Ultrafiltrazione pilota 400x237 

Ultrafiltrazione con membrane polimeriche.


 

Schema di processo succhi 600x353 

 

Forniamo membrane di ricambio di ogni tipo e manutenzione specializzata per impianti esistenti di qualunque marca.

Osmoplanet © Copyright 2014 | P.Iva 08135940966 - Via Adamello, 12 - 20010 Bareggio (Mi) - Tel. +39 02 9027147 - mail: osmoplanet@gmail.com | Sitemap | WebMaster Gragraphic
|   reverseosmosis.eu    deionizedwater.eu    desalinator.eu